Ultimo quarto fatale!

[match id=388]

Parziali: 13-15, 12-11, 14-13, 11-16

Junior Basket Rovereto: Pavani F. 2, Bortuzzo L. 4, Testoni M. 4, Banita V.G.A. 8, Bettini G. 2, Calliari A. 2, Carpentari A. 17, Moientale M. 5, Andrighettoni A. 6, Trentini P. Coach Gottardi D.

Belvedere Ravina: Ravagni E., Testa A. 8, Raffaele D., Muhlbach M. 9, Thomas I. 18, Faiella M. 2, Piazzi S. 2, Daldoss I. 4, Largaiolli A. 10. Coach Friz G.

È l’ultimo quarto a determinare la sconfitta dell’Ottica Passuello JBR nel campionato di promozione contro Belvedere Ravina.

Un vero peccato dopo una gara giocata all’insegna dell’equilibrio, ma anche e soprattutto in virtù del vantaggio di 10 punti accumulato nel terzo quarto, quando alcune severe scelte arbitrali hanno servito su un piatto d’argento il break ai nostri ragazzi.

L’inizio è sempre quello in cui la squadra mostra di saper giocare coralmente, passandosi la palla ed eseguendo con pazienza i giochi per trovare punti facili. La vena realizzativa di Carpentari è ancora viva e i primi 9 punti della squadra di casa sono tutti suoi.

Arrugginito, ma grintoso il rientro in campo di Andrighettoni, buono l’esordio di Pietrone Trentini (se entrava la tripla…) e convinto Calliari, questi i tre innesti novità della partita.

Già dal secondo quarto un po’ di confusione ha cominciato a farla da padrone in campo, complice l’alternanza di difese a zona misto confusione degli ospiti.

All’intervallo  Ravina comanda di un punto, ma l’inizio di frazione è tutto di marca JBR, che sull’onda di alcune decisioni arbitrali favorevoli traccia il solco, fino a 10 punti di vantaggio, ma qui si spegne la luce e gli ospiti piazzano un importante contro break; tutto da rifare, ai cancelletti del quarto periodo le squadre si affacciano in perfetta parità.

Purtroppo l’inerzia della gara è tutta per gli ospiti, che compiuta la rimonta hanno maggiori energie per aver ragione dei JBRs purtroppo decisamente confusionari e poco ordinati, e nemmeno la tripla del capitano di giornata Moientale non basta a dare la scossa.

Si chiude dunque con un po’ di rammarico, ma con la consapevolezza che possiamo giocarcela!

MVP di giornata per due: al top scorer (ancora!) Carpentari e all’ottimo esordio di Calliari!

Lascia un commento