Serie D: tutti insieme “difensivamente”

“Una buona fine per un buon inizio” ci eravamo lasciati così, nel 2012, con due vittorie che dovevano dare un po’ di spinta emotiva e di unione alla truppa San Marco. Purtroppo, invece, l’impatto col nuovo anno è stato assai duro per i ragazzi di coach Ziggiotto che hanno dovuto sudare 7 camice per portare a casa la partita contro una migliorata e decisa Pallacanestro Bolzano. Infatti i 40 canonici minuti non sono bastati in quel di Rovereto e ci è voluto un supplementare per decretare il vincitore finale della contesa (69-68 per la San Marco). Una vittoria così risicata e poco convincente (senza nulla togliere all’indubbio merito dei giovani bolzanini) doveva essere un campanello d’allarme per tutti i giocatori che, però, non è stato percepito.

Sono arrivate così 3 partite molto impegnative contro Ravina, CUS Trento e Gardolo…terminate con altrettante sconfitte.

Molto male sono andate la partita contro Ravina (66-39) e Gardolo (78-45), mentre contro il CUS (65-80) si è pagato un brutto calo di concentrazione nel finale.

Per dare un cambio di rotta a questo brutto trend allenatore e giocatori si sono allora rimboccati maniche e pantaloncini per rimettere in piedi un atteggiamento difensivo ed uno spirito di squadra che potesse dare una svolta.

I risultati del lavoro finora svolto sono stati una serie importante di 3 vittorie consecutive contro:

Europa Bolzano (75-83 a Bolzano)

Bressanone (79-51 casalingo)

Merano (46-53 a Merano)

L’importanza di questa miniserie di vittorie sta nel fatto che, di partita in partita, il lavoro difensivo ha pagato molto e, soprattutto, si è visto un gruppo unito e disposto ad aiutarsi.

L’importanza raddoppia se consideriamo le assenze per infortunio di giocatori importanti come Rosani, Paissan e Novali.

Tutti si sono sacrificati ed anche chi solitamente ha avuto meno spazio è stato in grado di ritagliarsi la sua piccola grande fetta di importanza.

L’importante adesso è non fermarsi qui ma continuare su questa strada, domenica la San Marco avrà una trasferta insidiosa in quel di Villazzano (ore 20.00), campo difficile contro una squadra giovane sempre agguerrita ed agonistica.

Lascia un commento