Join The Game

Join The Game 2018

Domenica 25 febbraio a Merano e Fiavè al via la fase provinciale

Per i gruppi U13 e U14 è tempo di Join The Game. La manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Pallacanestro prenderà il via domenica 25 febbraio. Per le formazioni trentine la fase provinciale sarà a Fiavè a partire dalle ore 9:00 mentre per quelle altoatesine il torneo si svolgerà a Merano. Per la fase trentina 80 saranno le squadre presenti e fra queste 7 rappresenteranno JBR:

  • U13 | JBR: Battisti Francesco, Hallidri Robert, Blasiol Nicola, Campagna Davide Santo, Briosi Riccardo;
  • U14 | JBR Bears: Galvagni Giona Giovanni, Omenigrandi Mattia, Ruele Sebastiano, Farinati Riccardo;
    • JBR A: Tovazzi Lorenzo, Casagrande Federico, Zambaldi Matteo, Matassoni Alessandro;
    • JBR B: Ballardini Niccolò, Savio Filippo, Sandri Giacomo, Stoffella Simone;
    • JBR C: Rella Patrick, Ciaghi Alessio, Cristoforetti Andrea, Malossini Amedeo;
    • JBR D: Masetto Simone, Curten Bravo Mario, Mattuzzi Daniele, Tovazzi Luca;
    • JBR Street Team: Arlango Sebastiano, Zago Simone, Gerola Daniele, Passarella Tommaso.

 

Regolamento:

Ogni squadra è composta di quattro atleti, tre in campo e una riserva. È permessa la sostituzione degli atleti per le varie fasi.
Il numero e la formazione dei gironi, nonché la durata del tempo di gara, viene stabilito dall’ente organizzatore sulla base delle squadre iscritte e del numero degli impianti a disposizione. Trattandosi di un torneo all’italiana, il punteggio viene attribuito come segue:
Vittoria: Punti 3 Pareggio: Punti 1 Sconfitta: Punti 0
Il tempo di gara è di 6 minuti ed è tenuto da un’unica postazione, ma può essere ridotto per motivi organizzativi. Durante la gara non sono previste interruzioni di alcun tipo: ciò per garantire contemporaneità su più campi da gioco.
L’incontro si svolge in una metà e su un unico canestro del campo di pallacanestro, fra una partita e l’altra è previsto un intervallo di 1 minuto. I cambi sono liberi e possono essere effettuati “in corsa” a palla non in gioco e comunque senza fermare il tempo. L’azione d’attacco parte sempre oltre la linea dei tre punti e deve durare massimo 14” (competenza arbitrale), l’intercettazione difensiva perché diventi azione d’attacco deve ripartire oltre la linea dei tre punti attraverso un passaggio o con un palleggio individuale. Ogni canestro realizzato vale 2 o 3 punti, come da regolamento FIP. Anche sulle rimesse l’azione d’attacco deve partire sempre oltre la linea dei tre punti. Dopo ogni canestro realizzato la palla passa agli avversari, senza rimessa dal fondo campo. Il fallo in azione di tiro dà diritto ad un punto ed alla rimessa dal fondo alla squadra che lo ha subito. Non esistono tiri liberi. Su canestro realizzato e fallo subito vengono assegnati oltre ai 2 o 3 punti un ulteriore punto per il fallo subito e la palla passa all’avversario con una rimessa dal fondo. Il bonus di squadra si raggiunge a cinque falli; ad ogni fallo successivo viene assegnato un punto alla squadra avversaria.
Per quanto non specificato nel presente regolamento, si fa riferimento a quelli dei Campionati di categoria della FIP o successive disposizioni emanate dal Settore.

 

Lascia un commento