Audax 62 – JBR Promotion 33

Come da calendario si è arrivati anche all’ultima partita della fase regolare, con ormai i piazzamenti già delineati.
In campo, o almeno in panchina si è notata subito la differenza di organico, ma per fortuna si gioca solo 5 alla volta.
Appena scesi in campo ci si è accorti che il carnevale era finito da poco e che qualcuno non aveva provveduto a rivcomporsi adeguatamente per il periodo quaresimale,  ma probabilmente è rimasto l’unico strascico del periodo gogliardico appena concluso. Infatti subito dopo il fischio iniziale si è capito che non sarebbe stata una semplice partita da campetto, con la menomata squadra del JBR che prende subito le redini della partita, e piazza un parziale di 2 a 0 all’inizio di primo quarto.Il momento di gloria è fugace,e per il settebello roveretano si interrompe la vena realizzativa. Ogni tentativo di contropiede o circolazione di palla si conclude sull’onnipresente ferro, che costa un divario di +8 a fine primo quarto per i padroni di casa.
Un’ottima difesa del JBR permette di arrivare all’intervallo con la differenza canestri pressochè invariata.Ma il miglior attacco non è la difesa, e nonostante il tentativo di attaccare il canestro fronte al tabellone o addirittura da dietro, il gruzzolo complessivo della compagine roveretana non supera i 33 punti finali, contro i meritati 62 di quella casalinga.
La prossima partita probabilmente sarà tra due settimane, tempo che farà scordare il periodo dei carnevali e delle sagre paesane, così come sarà finito il periodo della sagra del tiro storto.speriamo.

Ma non bisogna fasciarsi la testa! O forse per qualcuno è d’uopo.

 

PS: grazie Bocia per il gustoso articolo!

Lascia un commento