Serie D. 20 minuti per imparare a crescere

Dopo Gardolo, un’altra sfida impegnativa per i ragazzi di coach Debiasi e Todeschi. Infatti, dopo la partita contro la vincitrice dello scorso campionato di serie D è arrivato il CUS Trento, vicecampione della scorsa stagione del campionato di serie D di basket 2017/18.

Nei primi due quarti, l’alto ritmo offensivo e difensivo imposto dagli avversari mette in difficoltà la formazione roveretana la quale accumula un passivo che la condiziona per il resto del match. All’intervallo il punteggio recita 29 a 45 per la formazione di coach Jakovljevic. Dopo l’intervallo lungo i roveretani reagiscono chiudendo le maglie difensive e prendendo ritmo in attacco non riuscendo però a ricucire il gap accumulato nella prima frazione di gioco. Al termine della partita, con il punteggio fissato sul 51 a 74 per i trentini, resta il rammarico di pagare la difficoltà nel giocare partite con costanza nell’arco dei quaranta minuti sui due lati del campo. Prossimo appuntamento venerdì 16 novembre a Pergine contro Audace, per riprendere il cammino di crescita e per dimostrare di aver imparato la lezione perché, partite contro squadre così esperte come Gardolo e Cus servono proprio a crescere.  

Parziali: 17-24 | 12-21 | 8-10 | 14-19

Arbitri: Cattani, Copelli

Tabellini

Bortuzzo, Mazzucato, Rossaro 8, Vugdalic, Vinante, Brunori 6, Rosani 5, Fontanari 4, Zamboni L., Zamboni D., Balde, Vettori

Lascia un commento